AIDAI

Sezioni Regionali Congressi Rivista Corsi AIDAI-MIUR

In ricordo del dottor
Franco Gallucci
22/11/1955 - 06/05/2000
Il Libro



aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa       


                                                                                                                               
Centro Regionale Toscana
Referente Regionale Dr.ssa Sara Pezzica
Viale F. Redi, 127
50125 Firenze
Tel. 366/1959748
e-mail: aidai.toscana@gmail.com
www.aidai.org  
                   



                                                         AIDAI Toscana


L’Associazione Italiana Disturbi di Attenzione e Iperattività e patologie correlate, sezione TOSCANA (AIDAI-TOSCANA) è un’Associazione di Promozione Sociale composta da operatori clinici (Medici, Neuropsichiatri, Psicologi) e addetti al mondo della scuola (Insegnanti e Pedagogisti) interessati al Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (DDAI).
L’associazione opera sul territorio toscano dal 1998 per conto dell’Aidai Nazionale e si è costituita come filiale regionale legalmente riconosciuta nel 18 Febbraio 2005.

Soci Fondatori dell’AIDAI-TOSCANA sono: Gabriele Masi (Neuropsichiatria Infantile, Reparto di Neurologia e Psichiatria infantile della IRCCS Stella Maris, Università di Pisa) Fabio Celi (Psicoterapeuta, Psicopatologia dello sviluppo ASL di Massa Carrara e Università di Parma) Sara Pezzica (Psicologo Psicoterapeuta di Firenze, collaboratore esterno IRCCS Stella Maris,), Gianluca Perticone (insegnante e Psicopedagogista di Pistoia, Collaboratore Università di Firenze Dipartimento Scienze delle Formazione), Simona Caracciolo (Psicologo Psicoterapeuta Familiare di Firenze), Iacopo Minervini (Psicologo Psicoterapeuta, Asl Pisa).

L’AIDAI è soggetto accreditato alla formazione del personale della scuola con decreto Miur del 29/12/2004

OBIETTIVI

- Fornire informazioni per migliorare la comprensione delle espressioni comportamentali e comunicative dei bambini con Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (DDAI),
- facilitare la diffusione di procedure psico-pedagogiche tese a migliorare la qualità della vita di questi bambini e delle persone coinvolte nel loro percorso di crescita,
- creare una rete di professionisti preparati per fornire consulenze, diagnosi e terapia alle famiglie e al bambino,
- promuovere studi e ricerche per migliorare la nostra comprensione e conoscenza del DDAI e patologie correlate,
- organizzare convegni e corsi di formazione per clinici e personale scolastico,
- favorire una rete di contatti tra famiglie, scuole, servizi socio-sanitari, Università e istituti privati interessati al settore di operatività dell’Associazione.